Il Lignaggio

krinpoche


“Se siamo in grado di raggiungere una comprensione di ciò che siamo realmente, non c’è rimedio migliore per eliminare ogni dolore. Questa è l’essenza di tutte le pratiche spirituali.”

Kalu Rinpoche

 IL LIGNAGGIO

Il lignaggio Kagyu rappresenta una delle quattro grandi tradizioni del buddhismo tibetano ed annovera fra i suoi maestri Tilopa, Naropa, Marpa e Milarepa e figure quali Ranjung Dorje e Kontrul. Kalu Rinpoce e’ stato il suo degno rappresentante nello scorso secolo. Dopo aver fondato in Occidente numerosi centri di Dharma, affidò a Lama Denys, suo diretto discepolo, la direzione spirituale dell’Istituto Karma Ling in Savoia, che sarebbe divenuto un luogo fecondo di incontro culturale e interreligioso. Il lignaggio Shampa Kagyu è uno degli otto grandi lignaggi della pratica del Vajrayana che si sono diffusi in seno delle quattro scuole del buddhismo tibetano: Kagyu, Nyingma, Gelug e Sakya. La peculiarità di questo lignaggio è il suo approccio yogico, cioè diretto ed essenziale. Trae la sua origine direttamente dal Budda Vajradhara seguito da due Dakini: Niguma e Sukhasiddhi. acc1a6f8050e7a72dcbcd03836c53b4bPassarono poi le loro trasmissioni a Khyungpo Neljor (990 -1139), lo Yogi Garuda, erudito e realizzato, che le introdusse in Tibet. Nacque così il lignaggio Shangpa che si diffuse a partire da Sangyé Teunpa (1213-1285) in tutte le scuole tibetane. I maestri più noti furono Thangtong Gyelpo (1361-1464), Jetsune Taranatha (1575-1634) e Jamgoen Kongtrul (1813-1899). Quest’ultimo, in particolare, fu uno dei principali fondatori del movimento Rimè, attraverso il quale riportò al centro della tradizione tibetana l’esperienza spirituale in una prospettiva di unità nella diversità operandosi, con apertura imparziale, per salvaguardare gli otto lignaggi incentrarti sulla pratica. La sua devozione lo portò a costruire dei centri di ritiro dedicati alle pratiche di questa tradizione.   Kalu Rinpoche e Denys RinpocheIL MOVIMENTO RIME’ Il Sangha Rimè è una comunità spirituale che si è sviluppata in Francia sotto l’impulso, per l’appunto, del grande maestro tibetano Kalu Rinpoce (1904-1989) e di uno dei suoi principali eredi spirituali: Lama Denys Tendrup. In Italia è presente come Sangha Rimè Italia.

Lo spirito Rimè si caratterizza per l’apertura, l’unità d’esperienza nella diversità delle espressioni. Il movimento Rimè è apparso in Tibet nel XIX sec. ispirato dai grandi maestri delle differenti scuole. Si caratterizza per il  ritorno all’esperienza interiore come fondo comune di ogni tradizione autentica.